mercoledì 1 agosto 2007

Letture

I corridoi dei dipartimenti universitari, si sa, sono la culla del sapere. I luoghi in cui ogni quesito viene discusso, interpretato, risolto.

Ieri pomeriggio nel corridoio del mio dipartimento si è svolta una vivacissima e animata discussione tra me, collega J. e collega G.
Dopo un acceso dibattito abbiamo convenuto che, no, il finale di HP non ci è piaciuto per niente. Che il libro poteva essere interrotto qualche capitolo prima della fine.

Collega J., serissimo ricercatore sempre chino sui libri, esprimeva il suo giudizio sull’ultimo capitolo mimando l’atto di mettersi due dita in gola e vomitare.
Collega G. ci raccontava che sua figlia è assolutamente convinta che a 11 anni riceverà la lettera per la famosa scuola di magia. Come risposta, collega J. si vantava del fatto che la sua città natale, in UK, si trova vicino alla suddetta famosa scuola.

Collega T., che transitava proprio in quel mentre, pareva molto perplesso.

Allora abbiamo fatto finta di scambiarci libri seri e voluminosi (ma era solo una copia dell'ultimo HP per la moglie di collega G.).

4 commenti:

squa ha detto...

volevo appunto chiederti...
ma li hai letti tutti in fila i sette tomi che si vedono qui a sinistra??
O forse ri-letti?

Io confesso non ne ho letto neanche uno, ma tutta la trepidazione che ho visto in giro in questi giorni mi ha dato una certa invidia.

zazie ha detto...

@squa: Io ho iniziato a leggere HP in Giappone, perche` era uno dei pochi libri in inglese che si trovavano facilmente (e a poco prezzo) nei negozi di libri usati. Si`, li ho letti tutti di fila (con una pausa trasloco in mezzo) e senza averlo deciso, ho finito il sesto tomo il giorno prima dell`uscita dell`ultimo volume. E mi sembrava giusto completare la serie ^-^;
Non ho mai visto i film, pero`.
Anche qua ne hanno parlato, ma senza esagerare, non si scompongono mai da queste parti :-).

matteo ha detto...

ti conviene avere sempre con te una copia del dizionario camuno-italiano e fare finta di andare a consegnarlo a un collega... fa molto più cultural chic, vuoi mettere? altro che un ch evola su una scopa.

Alessia ha detto...

Grazie per essere passata da me!!Buon lavoro laggiù in NZ!

Murasaki