sabato 14 giugno 2008

Cene da tutto il mondo III (e II)

Continuano le nostre cene da tutto il mondo e cominciamo a chiederci quanti chili ci costera' questa iniziativa.
La scorsa settimana T., che viene dall'Iran, fa la ricercatrice e si occupa di robotica, ci ha cucinato uno favoloso pane sottile con il sesamo, dei crostini con una crema di patate e pollo e polpette con salsa di pomodoro. Poi ci ha mostrato la preparazione di un rotolo di carne di manzo, verdure e uova e del fesenjun un piatto tradizionale a base di carne cotta in succo di melograno e servita con riso basmati. Per dolce, baklava.

La cena numero 2, in verita', e' toccata a me, e sono quasi quasi riuscita a fare un disastro, ma per fortuna T. e' venuto in mio soccorso. Tutti sembravano soddisfatti e elargivano complimenti, ma io sono assolutamente convinta che solo per il fatto di essere italiana partissi con una decina di punti di vantaggio. (non vi racconto cosa ho preparato, che figura ci farei di fronte alle mie lettrici super-cuoche!?)

Domani F. ci fara' provare la cucina afghana. Nel frattempo questa sera andiamo a provare un ristorante cinese che pare molto buono e economico.

9 commenti:

Nathan ha detto...

mmm la baklava! voglio provarla. che bontà tutti quei dolci burrosi e/o mielosi, nocciolosi, pistacchiosi dell'area mediterranea-mediorientale.
indimenticabile per me il corn de gazelle assaggiato e mai più ritrovato nel sud della Tunisia.
slurp!

Magnolia Wedding Planner ha detto...

Zazie tesoro!! i kg sono in agguato anche qui tra fidanzamenti e matrimoni..che faccio? non assaggio? :-D
Bella questa iniziativa delle cene dal mondo almeno vi divertite e fate amicizie nuove!
Bacione tesoro!
Silvia

zazie ha detto...

@Nathan: il corn de gazelle, mi ricorda Parigi. Vivevo a Montmartre e era pieno di panifici magrebini.
@ Silvia; devi assaggiare tutto, ovviamente :-)). Un abbraccio

sonia ha detto...

Zazie che bello! Io le cene miste le facevo a Trento a casa di una mia amica indiana che aveva il merito di riuscire a raccogliere intorno a sè gente di tutto il mondo! Ricordo ancora un iso pachistano talmente piccante che abbiamo passato la sera a tossire, con il cuoco che ci diceva "Ma io ne ho messo pochissimo di peperoncino!!!"

zazie ha detto...

@Sonia: anche la signora afghana che ha cucinato domenica sosteneva di aver messo solo un pizzico di spezie, ma il riso era tutto giallo ;-))

Verde ha detto...

uhm, che delizie!! solo il pensiero mi fa venir fame :-)) e cmq son certa che anche la tua cena è stata ottima!!!

Claud ha detto...

Ma dai, zazie, il riso era giallo per via della curcuma! Tinge molto con pochissima spezia!!
;)
Continuo a tifare per queste vostre serate e, sono certa, che non sia poi nemmeno tanto importante il cibo in sé (quindi tu sei salva!), quanto il conoscersi!

Io per esempio, come forse avrai intuito, sto cercando di aumentare le mie conoscenze di cucina dei paesi asiatici (ma solo perché sono compulsiva verso tutto ciò che non conosco e desidero imparare!!)

niki ha detto...

Non te la faresti dare la ricettina della carne con succo di melograno? Sembra stupenda! Zazie stasera torno a guardare il tuo blog, adesso devo correre in cucina a preparare la lezione di oggi!
Ciao Niki

zazie ha detto...

@Claud: appena ho un attimo di tempo ti mando i link per il giapponese, scusa il ritardo.
@ Niki; mando subito una mail a T. per la ricetta. Era davvero buonissima e pare sia un piatto speciale, che di solito viene cucinato in famiglia. Tutte le ricette saranno pubblicate in un libro, ma ci vorra' del tempo.