domenica 2 novembre 2008

Natale non e' triste, Natale c'ha i cazzi suoi.

No, 'gracias' non e' italiano
no, i giapponesi non lavorano tutti 24 ore al giorno
no, in casa non cucino quasi mai, cucina T.
no, non tutte le italiane sono ottime cuoche fin dalla prima infanzia
si', sono italiana ma no, non mi manca la mamma (cioe' si', ma non passo le serate con gli occhi colmi di lacrime guardando l'orizzonte)
no, non so quali siano i personaggi preferiti dei bambini neozelandese (e mi chiedo perche' mai dovrei)
no, non so quali siano le abitudini dei neozelandesi a Pasqua (e ti sembra una domanda da fare a Novembre?)
no, i genitori di T. non si sono presi male quando mi ha presentata loro
no, non e' vero che non sembro italiana solo perche' non sembro un attore americano che fa l'italiano in un film sulla mafia
no, non mangio pasta ogni giorno
no, non faccio la pizza, la compro
si', mi piace il cibo giapponese
si', gli ingredienti per la cucina giapponese si trovano in NZ
anche per quella italiana
quasi tutti
ma non me ne frega nulla se non si trovano
e comunque 'cappuccino' si pronuncia con doppia p e doppia c e 'minestrone' non si legge 'minestroni'

...to be continued

8 commenti:

Magnolia Wedding Planner ha detto...

:-D ci vogliamo mettere anche
no, sono italiana ma non faccio la pasta fatta in casa tutte le domeniche
no, sono italiana ma non conosco nessun mafioso
e poi per piacere salutatemi anche con un ciao oltre che "buongiorno bella" e poi bella con due L
:-D come vedi lavorando con gli stranieri..ce ne sono di cose da sottolineare no?
ma come ;-) non fai la pizza? ahi ahi signora longari cosa mi tocca sentire :-D ahahah
non ti preoccupare è normale così e forse va bene così..gli italiani sono talmente vittime della proprio nomea che a volte ..shhh..faccio finta di non esserlo quando sono fuori Italia ..shh..:-P ma non lo dire a nessuno :-D
bacione bella
Silvia

Kazu ha detto...

La domanda più bella che mi hanno fatto: ma in Italia, che lingua parlate?

PS. a Capodanno mi tocca fare le tagliatelle all'uovo in casa, grazie a un maledettissimo documentario della NHK. E non sono nemmeno emiliana :D

Verde ha detto...

alla faccia dei luoghi comuni eh??
cmq mi raccomando, puntualizza sempre la pronuncia di cappuccino, che non possono stropiarci i nomi così ;-)))

Anonimo ha detto...

e no, in Italia non si fa la siesta, massimo una pennichella.
risposta: gracias...
ciao
matteo

zazie ha detto...

@ Silvia: in verita' alcune delle domande della lista me le hanno fatte proprio italiani...
@ Kazu: tagliatelle all'uovo in casa? non credevo fosse possibile :-))
@Verde: sul cappuccino non transigo, mi incazzo quando mi chiedono se lo voglio con sopra la cannella!
@ Matteo: e' vero, quella della siesta me l'ero dimenticata...

Magnolia Wedding Planner ha detto...

oh mamma ma allora siamo proprio messi male eh! oh signur!

stefy ha detto...

Io li sconvolgo sempre tutti dicendo che non mangio pomodori e formaggio e non bevo né vino né caffè (però il capucino sì...). Reazione dei giappi: O_O ええええええ

tokidoki ha detto...

...beh, però anche secondo me non sembravi tanto italiana... hi hi hi.
;)
Abbasso i luoghi comuni, da questa e quella parte dall'Oceano!