sabato 29 dicembre 2007

Don't drink and fry!*



Finalmente il trasloco e' finito e pian piano prendiamo confidenza con la nuova casa. Le sorprese non mancano (aarghh... non c'e'neanche una presa elettrica in bagno! Wow, ci sono dei carciofi in giardino!). Io passerei ore a guardare l'oceano dalla finestra e, finalmente, in questi giorni me lo posso permettere un po' di ozio.
(Il mio buon proposito per il nuovo anno e' uno solo, imparare a dire di no, sul lavoro soprattutto, che giornate di 48 ore, purtroppo, non le hanno ancora inventate.)

A Natale abbiamo fatto una grigliata in giardino a casa di un amico che ha deciso di optare per i "Natale con chi vuoi". Niente regali, niente formalita'. Un bellissimo sole, ottima compagnia e una sontuosa Pav per dessert.

il 26 ci siamo buttati nei boxing day sale e per la prima volta, dopo tanti mesi, ci siamo ritrovati in mezzo alla folla. Mai avrei pensato di provare nostalgia per i bagni di folla di Tokyo!





* Nel titolo, lo slogan della nuova campagna di pubblicita' progresso "anti-alcool mentre si cucina",comparsa appena prima delle feste.

3 commenti:

david santos ha detto...

Nice posting, thank you,


I wish you a good end of 2007 and a good year of 2008

comidademama ha detto...

ma sai che a Boston non ho visto la folla per il boxing day? si vede che la recessione ha veramente falciato il portafoglio degli americani e si vede che non sono passata se non alla fone della giornata e magari dovevo passare al mattino per vedere le scene tipo Jerry Lewis al grande magazzino che viene ridotto in mutande dalle signore.

I bagni di folla a Tokyo, immagino che ti possano mancare.
Ancora buon anno

zazie ha detto...

@Comida: qui le signore si sono avventate su piumoni, copripiumoni e coperte (che a Dunedin fanno sempre comodo). Anche noi siamo arrivati in ritardo e abbiamo dovuto accontentarci di un copripiumone con vistosi fiori blu stile anni 70 (pero' costava pochissimo ;-) )