sabato 14 luglio 2007

primi passi


Leggendo i consigli di Tokidoki nei commenti al post precedente, mi sa che ho gia' sbagliato tutto: la porta del mio ufficio e' sempre aperta, gli studenti vanno e vengono quando vogliono, anche se ci sarebbe un "orario di ricevimento" ufficiale. ^-^;
Sono sopravvissuta alla prima settimana, anche se ieri ero stremata. Uno dei due corsi ha solo 6 studenti, per il momento ne ho visto solo 4, un`ottima impressione, magari fra un po` propongo di trasferire le lezioni al bar.
L`altra classe ha invece una ventina di iscritti, una quindicina quelli effettivamente presenti. Sembrano piuttosto svegli. La " piu' brava della classe" si e` gia` palesata, preparattisima, fa domande precisissime e ha l`eta` di mio padre, e mi sento un po` in imbarazzo quando mi chiama "doctor". Pare che ricevere domande da parte degli studenti durante la prima settimana sia un evento rarissimo. Nelle due classi ci sono state domande e commenti fin dal primo giorno. Non so se esserne felice, preparo la lezione con l`ansia di domande a cui non so rispondere!

Ieri il macellaio mi ha chiesto se sono una studentessa, quindi adesso ho un macellaio preferito e comprero` carne ogni settimana da lui, anche se non la mangio (a patto che mi ripeta la stessa domanda ogni volta).

Domani andro` a visitare un centro di meditazione Thailandese, perche` offrono il pranzo, ovviamente.

Sto usando la tastiera giapponese, senza accenti (per questo ci sono gli apostrofi ovunque).

5 commenti:

tokidoki ha detto...

...sorvolando sulla deprecabile abitudine, nel tuo caso giustificata, di usare gli apostrofi al posto degli accenti mi sembra che te la stia cavando benissimo anche senza seguire i miei banali consigli (e poi 6 studenti sono niente rispetto ai 150 del corso di Algebra di cui sopra, puoi domarli agevolmente).
Alla bisogna puoi usare sempre questo: "se non riesci a convincerli, confondili".
^_^

zazie ha detto...

La tecnica del "confondili" o "distraili" sta funzionando... questa mattina ho quasi distrutto il computer dell'aula inciampando nei cavi! ^-^;

tokidoki ha detto...

...sei sulla buona strada.
Vedo che i miei consigli ti sono utili, eh? ^___^

lux ha detto...

Ehi!
Sono una delle traduttrici che hai citato nell'elenco di libri che hai letto... non capita spesso che qualcuno citi i traduttori. Ora non ho tempo di leggere tutto, ma tornerò per conoscerti meglio! Anch'io insegno all'università... ma ho un contratto a dir poco pidocchioso! Un saluto e a presto
Lux

lory ha detto...

la tua ironia è sorprendente ...i tuoi allievi :una dell eta di tuo padre ,tu che dici di poter far lezione al bar ...il macellaio che che ti chiede se sei un allieva...( qui gatta ci cova..) non ti starai innamorando del macellaio!!!!!!Lori