sabato 30 giugno 2007

Freddo

Abbiamo trovato il tōfu 豆腐, il nattō 納豆, dei gyōza 餃子 niente male, nori 海苔、misoshiru 味噌汁 e, ovviamente, la nostra casa è dotata di bollitore per il riso.
Insomma, nessuna novità, se non fosse che la neve a fine giugno fa un po’ strano. Soprattutto se accompagnata dal vento che arriva direttamente dal Polo, altro che Tramontana!

4 commenti:

cate ha detto...

ma dove sei finita?

Francesca ha detto...

la neve a giugno con il vento polare dev'essere qualcosa da vivere, almeno una volta, almeno a me piacerebbe. Con tutti questim ingredienti cosa ci farai?

matteo ha detto...

Il vento dal polo mi piacerebbe provarlo, potresti provare a imbottigliarlo?

zazie ha detto...

@ Cate: sono finita dall'altra parte del mondo, letteralmente :-)
@Francesca: si', la neve a giugno e' un'esperienza strana, il corpo fa un po' fatica ad abituarsi, soprattutto se (quasi) tutti i vestiti invernali sono in un container che viaggia su una nave.
Cucino, o meglio, mi faccio cucinare ;- ) Cose molto veloci, ravioli cinesi con riso, o riso alla cantonese o tofu con verdure saltate.
@ Matteo: pare che qualche mese fa sia anche arrivato un iceberg vicino al golfo, visibile a occhio nudo dalla spiaggia. Non e' che il Polo sia cosi' vicino, ma tra qua e la' non c'e nulla, solo mare. Quando vuoi venire a provare il vento, sei il benvenuto.